Funkenschlag (Power Grid)

98d459fe51fe83bb7936999a1d267b0b.jpgFunkenschlag (Power Grid nella versione americana), nonostante il nome impronunciabile, è un gioco dalle regole piuttosto semplici e con una meccanica davvero sorprendente.

Il tabellone rappresenta la mappa della Germania (su un lato) o degli Stati Uniti (sull’altro). Il vostro compito è allacciare le varie città alle vostre centrali energetiche.

Il turno di gioco è diviso in una serie di fasi di acquisizione risorse (centrali energetiche e materie prime per farle funzionare) e di posizionamento di cabine elettriche per la fornitura dell’elettricità. Acquisizione e posizionamento hanno costi variabili e il giocatore deve saper amministrare al meglio il proprio budget.

Alla fine del turno il giocatore decide quante materie prime utilizzare per illuminare le città e incassa un ammontare di denaro pari alle città illuminate.

Vince il gioco colui che per primo illumina contemporaneamente un numero fisso di città; numero che dipende dal numero di giocatori.

Fino a questo punto Funkenschlag sembra un normalissimo gioco di posizionamento e gestione risorse. Ecco i tocchi di classe che lo rendono un mezzo capolavoro.

-Il gioco è diviso in 3 periodi. Ognuno di questi apporta delle piccole modifiche al regolamento base, principalmente sull’acquisizione delle centrali energetiche e sulla disponibilità delle materie prime. L’effetto finale di queste piccole modifiche è che vengono resi in maniera realistica sia l’evolversi delle tecnologie energetiche (con un progressivo passaggio dalle centrali a carbone e petrolio verso centrali con un maggiore rendimento per finire con centrali eoliche, atomiche e a rifiuti), sia le fluttuazioni di mercato legate alla disponibiliità di materie prime.

-il mercato delle materie prime è in continuo movimento. Le materie prime disponibili sul mercato vengono posizionate sul tabellone in spazi che ne definiscono il costo. Ogni volta che un giocatore acquista una risorsa, questa viene presa dal mercato e i giocatori successivi devono acquistare la risorsa a prezzi più alti. Nel progredire del gioco, questo accorgimento finisce con l’obbligare i giocatori a spostarsi dalle centrali a carbone e petrolio (le più economiche all’inizio) verso materie prime alternative (rifiuti e uranio).

-il posizionamento delle centraline elettriche nella prima fase rispecchia un regime monopolista. Per ogni città è possibile avere una sola centralina e i giocatori devono valutare attentamente dove posizionare le centraline iniziali e scegliere dove espandersi o dove bloccare le mire espansionistiche degli avversari. Nella fase successive si possono avere 2 e quindi 3 centraline nella stessa città (periodo 2 e periodo 3).

-L’ordine di gioco viene ricalcolato a ogni turno e tende a privilegiare i giocatori in svantaggio, evitando che un singolo giocatore prenda il largo.

 Il gioco è divertente, con una buona dose di agonismo e si presta a diverse tattiche. L’interazione con gli altri giocatori è limitata alla fase di posizionamento delle centraline, alle aste per l’acquisto delle centrali ed eventualmente alla fase di acquisizione risorse (il primo giocatore che acquista risorse può decidere di comprarne più del suo fabbisogno per far lievitare i prezzi di mercato e costringere gli avversari a spendere più soldi per far funzionare le loro centrali).

Funkenschlag è un boardgame destinato a giocatori smaliziati che rivela nuove tattiche e nuovi approcci a ogni partita e che tiene col fiato sospeso fino all’ultimo. Quando si gioca contro giocatori esperti, ogni errore di valutazione, disattenzione o superficialità può risultare decisvo per la vittoria finale.

Scheda:
Giocatori: 2-6
Tempo: 150 minuti circa
Contenuto: 1 tabellone a doppia faccia, segnalini colorati per 6 giocatori, risorse di 4 tipi (petrolio, rifiuti, carbone, uranio), carte centrale elettrica + 1 carta “3 periodo”, 6 quick-reference, denaro, regolamento

 

 

Funkenschlag (Power Grid)ultima modifica: 2008-01-20T22:20:00+00:00da iodissociato
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Funkenschlag (Power Grid)

I commenti sono chiusi.